Benvenuto su circolo Laboratorio Sociale Ancona - portale della sinistra anconetana
Cerca


Pagine
· Home
· Agenda
· Archivio
· Contattaci
· Counter visite
· Web Links

In linea ora
In questo momento ci sono, 4 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

 
circolo culturale Laboratorio Sociale - via Cialdini, 10 - Ancona

Benvenuti nel sito del circolo culturale Laboratorio Sociale di Ancona.
via Cialdini, 10 - tel. e fax 071 56396


Questo sito viene aggiornato con le attività  organizzate dal circolo, con tutte le iniziative alle quali partecipiamo e con tutte le segnalazioni di eventi organizzati ad Ancona e non solo.
Il Laboratorio Sociale partecipa attivamente alla vita culturale, sociale e politica della città  di Ancona ed è impegnato da sempre nella sinistra per tenere vive e rinnovare le ragioni della trasformazione progressista e alternativa della società.
Siamo parte del vasto movimento pacifista e newglobal, co-promotori e partecipi delle grandi manifestazioni che riaffermano le ragioni dei popoli, degli oppressi, della nonviolenza e del lavoro.

Contattaci se vuoi ricevere periodicamente la nostra news-letter.

Grazie per la tua visita e consulta regolarmente questo sito.

www.araldogambini.com

Clicca per accedere al sito di Araldo




E' on-line il sito della Città in comune. Clicca sul banner per accedervi.



Agenda - Appuntamenti di oggi


Eventi della settimana


Warning: setlocale() [function.setlocale]: Passing locale category name as string is deprecated. Use the LC_* -constants instead in D:\inetpub\webs\laboratoriosocialeorg\mainfile.php on line 567
documenti e progetti locali ANCONA News: MARTEDI' 10 FEBBRAIO in piazza per difendere la Costituzione
Postato da webmaster in (4313 letture)

Sit-in martedì prossimo, ore 18, a piazza Roma contro le dichiarazioni anti-costituzionali di Berlusconi

COMUNICATO STAMPA

Oggetto: In piazza per difendere i diritti civili e la Costituzione, contro gli atti e le preoccupanti minacce del Presidente del Consiglio sul caso Englaro. Sit-in dei cittadini per la difesa dei diritti civili e della Costituzione. Ritrovo: martedì 10 febbraio, ore 18, piazza Roma (Ancona).

Martedì 10 febbraio, ore 18, la cittadinanza è chiamata a manifestare a piazza Roma (Ancona), per difendere i diritti civili e la Costituzione, contro le minacce e gli atti intrapresi dal Presidente del Consiglio sul caso Englaro.
I giornali stranieri già parlano di “piccolo colpo di stato” (El Paìs), mentre i quotidiani nazionali si interrogano sulle gravi conseguenze dello strappo istituzionale operato ieri sera, venerdì 6 febbraio, dal Presidente del Consiglio dei Ministri Berlusconi.
Questi, come noto, pretendeva di impedire l'esecuzione della decisione della Corte di Cassazione sul caso Englaro, con un apposito Decreto Legge, che il Presidente della Repubblica Napolitano si è rifiutato di firmare, perché incostituzionale.
Per tutta risposta, di fronte al legittimo rifiuto del Presidente della Repubblica, supremo garante della Costituzione, il Presidente Berlusconi ha dichiarato di voler cambiare la Costituzione stessa, evocando, per altro, un fantomatico ricorso al popolo, metodo questo completemente estraneo all'iter costituzionale previsto.


(Leggi Tutto... | 3970 bytes aggiuntivi | ANCONA News | Voto: 0)


Warning: setlocale() [function.setlocale]: Passing locale category name as string is deprecated. Use the LC_* -constants instead in D:\inetpub\webs\laboratoriosocialeorg\mainfile.php on line 567
pace, nonviolenza e movimenti Pace e Nonviolenza: PER UNA VERA PACE IN PALESTINA
Postato da webmaster in (1786 letture)

La tregua raggiunta a Gaza non è sufficiente a garantire la pace perché i motivi che hanno generato il massacro rimangono inalterati.
La popolazione di Gaza è di fatto prigioniera del governo israeliano, che controlla i confini, l’approvvigionamento dei beni alimentari, dei medicinali ed impone il forte razionamento delle fonti energetiche e dell’acqua potabile.
Vogliamo esprimere tutto il nostro dolore e la nostra indignazione per la strage e i disastri che si sono attuati in Palestina nella striscia di Gaza grazie anche alla prolungata inerzia dell’occidente e dell’ONU.
L’odio seminato dalle oltre 1400 vittime, quasi totalmente palestinesi e per oltre un terzo bambini, dalle migliaia di feriti, dalle distruzioni di case (oltre 50.000 le persone senza abitazione), di ospedali, infrastrutture, scuole ed asili richiede una risposta politica forte.
La solidarietà e gli interventi umanitari in Palestina vanno accompagnati da una forte azione della comunità internazionale, che dia attuazione alle risoluzioni dell’ONU, consentendo ai due popoli di vivere entrambi liberi, in pace e in sicurezza.

BASTA

CON LE MORTI, CON L’OCCUPAZIONE, CON LE PROVOCAZIONI, CON IL TERRORE SUI CIVILI, CON LE DISCRIMINAZIONI, CON LE DEMOLIZIONI DI CASE, CON I CHECK POINT, CON I MURI E LE RAPPRESAGLIE

CHIEDIAMO FERMAMENTE:

> LA FINE DELL’ASSEDIO SULLA STRISCIA DI GAZA DA PARTE DELLE TRUPPE ISRAELIANE
> IL LIBERO ACCESSO DELLE MERCI E PERSONE DA E PER GAZA
> IL RICONOSCIMENTO DELLE ISTITUZIONI PALESTINESI DEMOCRATICAMENTE ELETTE E IL DIRITTO ALLA LORO AUTODETERMINAZIONE
> L’INTERVENTO DI UNA FORZA DI PACE INTERNAZIONALE, CON UNA FORTE PRESENZA DEI PAESI ARABI, SOTTO L’EGIDA DELLE NAZIONI UNITE CHE IMPEDISCA L’USO DELLE ARMI
> L’AVVIO DI UN NEGOZIATO PER UNA SOLUZIONE POLITICA CHE POSSA RIPRISTINARE I CONFINI DEL 1967, COME INDICATI DALLE RISOLUZIONI ONU,“DUE POPOLI - DUE STATI”

SOSTENIAMO INCONDIZIONATAMENTE LE FORMAZIONI PACIFISTE ISRAELIANE E PALESTINESI CHE COLLABORANO PER SOLUZIONI PACIFICHE

INVITIAMO TUTTI I CITTADINI A MOBILITARSI NEI QUARTIERI, NELLE SCUOLE, NEI POSTI DI LAVORO, PER SOLLECITARE LE ISTITUZIONI, AFFINCHE’ LE NAZIONI UNITE, L'UNIONE EUROPEA E IL GOVERNO ITALIANO GARANTISCANO L’AUTODETERMINAZIONE DEI POPOLI E IL RISPETTO DEL DIRITTO INTERNAZIONALE

IL COMITATO PER LA PACE DI ANCONA:
ARCI Ancona, Associazione Senza Confini, La Tenda di Abramo, Circolo Laboratorio Sociale, Collettivo Studentesco Metropolis, Free Woman, Emergency Ancona, CISL Ancona, CGIL Ancona, Circolo Naturalistico 'Il Pungitopo' ONLUS, Circolo Africa, Time for Peace, Servizio Civile Internazionale, Rete Migranti “Diritti Ora!”, PRC, PdCI, Associazione per la Sinistra, Servizio di Strada onlus Ancona, Avvocato di Strada sportello di Ancona, Centro Culturale "La Strada" Ancona


27/01/2009


(Leggi Tutto... | Pace e Nonviolenza | Voto: 0)


Warning: setlocale() [function.setlocale]: Passing locale category name as string is deprecated. Use the LC_* -constants instead in D:\inetpub\webs\laboratoriosocialeorg\mainfile.php on line 567


(Leggi Tutto... | Globalizzazione | Voto: 0)
globalizzazione e movimenti sociali Globalizzazione: FIRMA CONTRO LO SGOMBERO DEL COX 18
Postato da webmaster in (1969 letture)



http://www.petitiononline.com/cox18/petition.html




Riprendiamoci COX 18!

In questi mesi un po’ ovunque a Milano, nel contesto della mostra It’s Difficult di Alfredo Jaar, si potevano scorgere cartelli con la domanda Cos’è la cultura? La risposta di Letizia Moratti e Riccardo De Corato ci è giunta in questi giorni, con la chiusura di uno dei luoghi culturalmente più dinamici e stimolanti della città. Il tutto in nome di uno spirito legalitario di cui gli stessi amministratori non sembrano dare prova quando in gioco sono questioni edilizie, sanità privata o poteri forti. Con sgomento abbiamo appreso dello sgombero di Cox 18. In una città sempre più tetra e asfittica, Cox 18 ha rappresentato per tutti noi un punto di riferimento importante. Una programmazione musicale di alto livello, aperta sul mondo a 360 gradi, che dava a molti, e a prezzi irrisori, la possibilità di confrontarsi con le produzioni più innovative o, in altre serate, di ballare o fare quattro chiacchiere. Questo sarebbe già abbastanza, ma non è certo tutto. Nel corso degli anni Cox 18, con al suo interno la Libreria Calusca e l’Archivio Primo Moroni ha costituito un luogo unico di confronto fra le idee. Tutti noi abbiamo presentato i nostri libri, abbiamo organizzato dibattiti o vi abbiamo assistito. Se c’era un’idea, in Cox 18 la si poteva realizzare, magari testandola per poi portarla altrove. Presentazione di libri, si diceva, ma anche rassegne cinematografiche, convegni, seminari, spettacoli teatrali o di danza, mostre o installazioni. E magari tutto insieme, unendo forme e mondi distanti. Non è questa la sede per illustrare tutto quello che Cox 18 ha fatto in più di dieci anni. Noi lo sappiamo e ci auguriamo che il collettivo di gestione sappia, in queste settimane, rendere consapevoli coloro che non lo sono dell’importanza di Cox 18, della sua storia, del livello delle iniziative che in questi anni si sono succedute.
C’è un’immagine che rende chiaramente l’idea di che cosa sia la cultura per Letizia Moratti e Riccardo De Corato: i poliziotti che si avventano sui libri della Calusca e dell’Archivio Moroni per sequestrali e spedirli al macero. Fortunatamente qualcuno li ha fermati, almeno per il momento. Ma Cox 18 è sotto sequestro. Non può finire così. Ormai siamo quasi al capolinea. Non resta più molto, in questa città, che non sia consumo scadente o trash provinciale. Da qualche parte bisogna iniziare a fare qualcosa per porre fine al “genocidio” culturale avanzato inesorabilmente in questi ultimi anni.
Mobilitiamoci per difendere Cox 18, la Libreria Calusca e l’Archivio Primo Moroni.

[Marco Philopat]




Warning: setlocale() [function.setlocale]: Passing locale category name as string is deprecated. Use the LC_* -constants instead in D:\inetpub\webs\laboratoriosocialeorg\mainfile.php on line 567
globalizzazione e movimenti sociali Globalizzazione: Vivere insieme si può!
Postato da webmaster in (2978 letture)

Comunicato stampa.

Sabato 4 ottobre alle 17 ad Ancona un ampio cartello di forze sociali ha indetto la “Marcia per la convivenza”. L’iniziativa è stata presentata in una conferenza stampa. Opposizione ai provvedimenti del governo, per politiche di integrazione sociale a favore degli immigrati.

I recenti, drammatici, fatti di Milano e Castelvolturno, così come lo stillicidio di atti contro immigrati e cittadini italiani di origine straniera, sono la punta di un iceberg. Il nostro Paese sta vivendo un clima di violenze che rischiano di minarne le basi civiche.

Per questo un ricco quanto variegato cartello di forze dell’associazionismo di Ancona e provincia ha deciso di indire per sabato 4 ottobre alle 17 nel capoluogo una “Marcia per la convivenza”.

Tante le sigle che si sono messe in rete per l’evento: Cgil, Cisl, Arci, Caritas, Casa delle Culture, Circolo Culturale Africa, Scuola di pace, Anolf Cisl, Rdb, e altre ancora, insieme alle comunità locali di Senegal, Bangladesh, Camerun, Togo, Perù, Romania, Donne Africa Subsahariana, Guinea.

L’iniziativa si propone come un ponte che nell’attraversare vari quartieri cittadini lanci un forte segnale contro la xenofobia e il razzismo, per il rispetto di tutti al di là del Paese di origine o del credo religioso.

“Vivere insieme si può” questo lo slogan che dà il titolo della manifestazione, alla quale ha aderito, a maggioranza, anche il Consiglio regionale che ha pure approvato una mozione contro l’intolleranza razziale. L’appuntamento di sabato è stato presentato martedì 30 settembre in una conferenza stampa nella sede della Cisl di Ancona. “Vogliamo mettere le basi per un nuovo rapporto tra chi viene da fuori e chi vive nella nostra città da sempre” ha detto Leonardo Donati segretario Cisl di Ancona parlando a nome dei promotori.

Per Donati “i provvedimenti del governo in materia sono da rigettare perché peggiorano le condizioni degli immigrati, dal prolungamento della detenzione nei Cpt (che vanno chiusi) fino a 18 mesi, al ricongiungimento familiare reso sempre più difficile, fino al calvario del rinnovo dei permessi di soggiorno, rispetto al quale i cittadini immigrati si scontrano con una burocrazia assurda e costi sempre più onerosi, 75 euro a persona!”.

Corrado Manzotti, segretario della Cgil Ancona ha sottolineato come “fino a quando sono dentro il posto di lavoro gli immigrati sono accettati, perché producono ricchezza e danno un contributo fondamentale alla nostra economia. Poi finito il loro turno si vorrebbe che scomparissero, come se non avessero anche loro il diritto ad una casa, ad una famiglia, ad una vita come tutti”.

Del resto, a proposito di lavoro, è stato fatto notare come se i dati Inail indicano una diminuzione generale degli infortuni (-1,7%) , per quanto riguarda i lavoratori immigrati si registra un significativo quanto allarmante aumento:+8%.

“Questo è un governo razzista – gli ha fatto eco Gabriele Sospiro responsabile per l’immigrazione dell’Arci Marche.


(Leggi Tutto... | 4118 bytes aggiuntivi | Globalizzazione | Voto: 0)


Warning: setlocale() [function.setlocale]: Passing locale category name as string is deprecated. Use the LC_* -constants instead in D:\inetpub\webs\laboratoriosocialeorg\mainfile.php on line 567
globalizzazione e movimenti sociali Globalizzazione: MARCIA PER LA CONVIVENZA
Postato da webmaster in (2161 letture)

VIVERE INSIEME SI PUO'!

ANCONA
Sabato 4 ottobre 2008


· PERCHE’ SIANO ATTUATE POLITICHE CHE RISPONDANO ALLE ESIGENZE DI INCONTRO, DI RISPETTO DEI DIRITTI UMANI, PER LA CHIUSURA DEI CENTRI DI PERMANENZA TEMPORANEA (CPT);
· PERCHE' SIANO PROMULGATE NORME CHE FAVORISCANO UNA CULTURA DEI DIRITTI, FONDAMENTO DI UN PAESE DEMOCRATICO E PERCHE’ IL PROBLEMA DELLA SICUREZZA DI TUTTI I CITTADINI NON SI RISOLVA CON PROVVEDIMENTI AUTORITARI E FUORVIANTI CHE ALIMENTANO LA PAURA E CHE FANNO DIVENTARE CAPRI ESPIATORI I ROM O I MIGRANTI;
· PERCHE’ NON SI DIMENTICHI CHE I CITTADINI MIGRANTI CONTRIBUISCONO ALLO SVILUPPO CIVILE, CULTURALE ED ECONOMICO DEL PAESE.
· PER POLITICHE DI TUTELA DEI DIRITTI DEI MINORI E UN SISTEMA SCOLASTICO ORIENTATO ALLA CONOSCENZA E AL RISPETTO DELLA DIVERSITA’.
· PERCHE’ SI RIDUCANO I TEMPI DI ATTESA ED I COSTI PER I RINNOVI DEI PERMESSI DI SOGGIORNO E RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE


(Leggi Tutto... | 1836 bytes aggiuntivi | Globalizzazione | Voto: 0)

 
Tematiche
· Tutte le Categorie
· ANCONA News
· Globalizzazione
· Pace e Nonviolenza

Festa dei Popoli
Festa per la Libertà dei Popoli

Foto della Festa 2005

FESTA 2006 - Programma

FESTA 2006 - Manifesto

Foto della Festa 2006

FESTA 2007 - Manifesto

Foto della Festa 2007

FESTA 2008 - Manifesto

Foto della Festa 2008


Casa delle Culture

Accordo di collaborazione

Statuto della Associazione Casa delle Culture

Elenco delle associazioni della Casa delle Culture

CALENDARIO Casa Culture
CALENDARIO delle iniziative su Google



Laboratorio Sociale - via Cialdini, 10 - ANCONA
Web site engine's code is Copyright © 2002 by phpnuke.orgPHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the www.gnu.orgGNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.125 Secondi